Note sul mito di Persefone

SPETTACOLO DI TEATRO DI STRADA ISPIRATO AL MITO DI PERSEFONE
E ALLA TRADIZIONE RINASCIMENTALE.

ACCENNI SUL MITO DI PERSEFONE

Il mito di Persefone
La leggenda di Persefone o Proserpina, come la chiamavano i Romani, è tipicamente siciliana. Persefone era figlia di Zeus e di Demetra
Si racconta che un giorno correndo in una vallata nei pressi di Enna, mentre era con le sue amiche, Persefone si perse e a nulla valsero le sue richieste di aiuto perché nessuno riuscì a sentirla; improvvisamente la terra si squarciò sotto i suoi piedi e dall’oscuro baratro uscì un carro trainato da quattro cavalli neri.
Il carro trasportava il Dio dell'Erebo, Hades, che in un batter di ciglia afferrò Persefone  e rispnofondò nel baratro da dove era venuto.

  •  Demetra inizio la ricerca di sua figlia in lungo e in largo ma tutto fu vano, nessuno era in grado di darle nessun tipo di aiuto.
    Fu il sole che dopo giorni di ricerca e di disperazione spiegò a Demetra che per volere di Zeus, Persefone era stata rapita da Hades che l'aveva portata giù nel regno tenebroso.
    Demetra allora si rivolse a Zeus per implorandolo di farle riavere la figlia; ma Zeus rifiutò di aiutarla, come poteva tradire suo fratello?
    Demetra allora abbandono l’Olimpo e con il tocca di una mano  rese la terra infruttuosa, siccità, carestie, malattie e infine guerre iniziarono a decimare la razza umana che ad un certo punto era sull’orlo dell’estinzione.
  •  Zeus allora le mandò Iris, che non riuscì a placare l'ira di Demetra. Per salvare il genere umano fu Zeus a dover scendere a patti. Mandò Hermes da Hades per ottenere che Persefone tornasse a rivedere la luce del sole. Il dio del regno oscuro obbedì purché poi sua moglie potesse tornare da lui, e per maggior sicurezza di questo ritorno, fece mangiare alla sua sposa alcuni chicchi di melagrana, simbolo del matrimonio.
    Persefone tornò alla luce del sole e la madre per questo evento festeggiò ricoprendo la terra di fiori e frutta. Zeus poi, per conciliare l'amore materno con le esigenze del marito, stabilì che Persefone avrebbe vissuto due terzi dell'anno con la madre e l'altro terzo con Hades nell'Erebo.
  • SIMBOLOGIA DEL MITO: La discesa di Persefone ogni anno nel regno sotterraneo altro non è che la figura del seme, del chicco del grano che, seppellito, rimane sotto terra per un terzo dell’anno fino alla primavera.
    In primavera Persefone torna in superficie da sua madre e allora il grano germoglia e tutta la terra si riempe di profumi e di colori.


Scheda artistica Scheda tecnicaTorna alla scheda Spettacolo
spettacolo di teatro di strada Zoé

Iscrizione newsletter

Compagnia teatrale Piccolo Nuovo Teatro
Compagnia di Artisti di Strada,
Via dell'Artigianato, 15
06083 - Bastia Umbra (Pg)
P.I.03123460549

Tel. +39 075 7980672
Fax +39 075 7980673


Email Compagnia - info@piccolonuovoteatro.it
Email Scuola Circo - info@scuolacircorataplan.it
Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi